Myself

Su di me.


Sono insegnate di Disegno e Storia dell’Arte. Prima di fare il professore, ho fatto il grafico pubblicitario, sono stato anche designer. Quello che prediligo dell’insegnamento è il rapporto con tanti ragazzi in gamba e poterli aiutare. Sono sposato, con una donna che adoro e che stimo profondamente. Ho avuto un figlio meraviglioso. Mi sento molto fortunato. Ammiro molto le donne e tutto quello che fanno. Non mi convincono gli estremisti, siano di destra o di sinistra. Credo di avere il cuore guascone, di essere un vero romantico. Mi piace prendere la vita con senso dell’humor, mi piace sdrammatizzare.  Non amo particolarmente il computer, ma ho imparato con il tempo ad apprezzarlo. Il nostro è stato un rapporto di amore e odio. Mi piace usare programmi di grafica, in particolare FreeHand e Photoshop, navigare in internet e mi piace l’arte sotto tutte le sue sfaccettature. Sto scrivendo un romanzo e come Snoopy... “Era una notte buia e tempestosa…”.  Ho creato un fumetto che aspetta la celebrità. Amo molto fare autoironia, credo che sia importante quanto l’autostima.  Non sono nazionalista, mi sento cittadino del mondo. Ricerco la libertà intellettuale e mentale. Credo in Dio, ma non mi piacciono le religioni: creano solo divisioni, ignoranza e chiusura mentale. Non sopporto i dogmi, chi li usa e li strumentalizza per farne guerra. Mi attrae disegnare, dipingere, scrivere, fotografare e leggere. Adoro farmi esaltare dal demone artistico della creazione. Gli artisti che prediligo sono: Michelangelo, Van Gogh e Picasso. Il mio film preferito è: “Star Wars, c’è di tutto là dentro. Il telefilm che adoro è Magnum P.I., con il mitico Tom Selleck. La citazione che preferisco è quella di Sigmund Freud, “Il caso non esiste”.  Nelle mie opere, attraverso la materia, ricerco la profonda spiritualità del sublime. “Io procedo solo, in piena lucentezza, piuma d’indipendenza e pennacchio di franchezza”(Cyrano).
Ronny Achille.